Concessioni, autorizzazioni o nulla osta per lavori su strada provinciale

COSA sono

In caso di lavori da eseguire sulle strade provinciali o in fregio alle stesse, la Provincia rilascia, a seconda della tipologia di lavoro, le autorizzazioni, i nulla-osta o i disciplinari di concessione previsti dalla normativa vigente. Nelle autorizzazioni vengono anche indicate le prescrizioni tecniche relative alla realizzazione delle opere (distanze dal confine stradale, esecuzione dei ripristini, ecc.).


La validità delle autorizzazioni e/o disciplinari di concessione varia a seconda della tipologia. Per gli impianti pubblicitari la durata delle autorizzazioni è di tre anni.

QUALI sono

 

Tipologie lavori

  • recinzioni, muri di cinta, muri di sostegno;

  • apertura di accessi e/o passi carrabili;

  • attraversamenti, fiancheggiamenti stradali aerei o sotterranei per la posa in opera di sottoservizi;

  • impianti pubblicitari;

  • occupazione temporanea/permanente di suolo pubblico;

  • apertura/ristrutturazione di impianti distribuzione carburanti;

    Procedimenti complementari:

  • richiesta di rinnovo dei titoli autorizzativi;

  • subentro o cessazione dei medesimi;

  • comunicazioni per il cambio dei messaggi pubblicitari rispetto a quanto autorizzato;

  • richiesta di proroga per l'esecuzione dei lavori;


 

COME presentare la domanda

La domanda può essere presentata:

  • all’URP della Provincia tramite posta o con consegna a mano

  • via PEC indirizzata a urp.provinciarieti@pec.it

 

Nella modulistica riportata in calce è indicata la documentazione da allegare a seconda delle diverse tipologie di lavori per cui si richiede l'autorizzazione, il nulla-osta o il disciplinare di concessione

Sostanzialmente si tratta di atti tecnici e amministrativi afferenti il titolo che consente la presentazione della richiesta. I dati anagrafici, gli estremi catastali nonché gli elaborati progettuali relativi alle caratteristiche tecnico dimensionali delle opere da realizzare.

QUALI sono i costi

Istruttoria

versamento di € 65,00 da eseguirsi

- sul c/c n.15300023 intestato a "Amministrazione Provinciale di Rieti" - Licenze e concessioni

oppure

- tramite bonifico bancario, IBAN IT88Y0306914601100000046003, con indicazione della causale

 

1 marca da bollo di €16,00 da apporre sulla domanda

 

1 marca da bollo di €16,00 se l'autorizzazione si riferisce ad opere da realizzare fuori centro abitato.

 

Sopralluogo (solo se necessario)

versamento di € 50,00 da eseguirsi

- sul c/c n.15300023 intestato a "Amministrazione Provinciale di Rieti" - Licenze e concessioni

oppure

- tramite bonifico bancario, IBAN IT88Y0306914601100000046003, con indicazione della causale

 

Per quanto attiene l'occupazione di suolo pubblico, temporanea o permanente, gli importi da pagare vengono computati per superfice (mq) o larghezza (m) e rispetto alla tipologia e alla durata dell'occupazione. L'importo così determinato deve essere versato sul c/c n. 10391027 intestato a "Amministrazione Provinciale di Rieti" - Tesoreria

Per gli impianti pubblicitari gli importi vengono calcolati in base alla superficie occupata

Gli accessi e/o i passi carrabili sono ricompresi nelle occupazioni permanenti di suolo pubblico.

 

Per maggiori informazioni, tutti gli importi soni indicati nell'allegato A del vigente "Regolamento per l’applicazione del Canone Patrimoniale di Concessione, Autorizzazione o Esposizione Pubblicitaria"

TEMPI per il rilascio

Il rilascio dell'autorizzazione avviene nei tempi previsti dalle vigenti norme sul procedimento amministrativo. I tempi di conclusione del medesimo si interrompono nel caso di richiesta di modifiche o integrazioni dell'istanza

DOVE e A CHI rivolgersi

PROVINCIA DI RIETI - Settore VI 

Via Salaria, 3 – 02100 RIETI

 

Dirigente: Donato SPAGNOLI 
TEL 0746-286292 
MAIL d.spagnoli@provincia.rieti.it  

 

Responsabile del Procedimento: Vladimiro MASTROIACO

TEL. 0746 - 286267

MAIL v.mastroiaco@provincia.rieti.it

PEC: urp.provinciarieti@pec.it

 

Nota Bene: se i lavori ricadono lungo tratti urbani delle strade provinciali, le domande debbono pervenire tramite lo Sportello Unico per l'Edilizia del Comune competente per territorio.